We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

FILIERA

Un approccio pionieristico,
nato con il nome Fumagalli.

6 novembre 2015

A Shanghai tutti a scuola di Prosecco

Il mercato cinese offre enormi potenzialità per la filiera del frizzante più famoso del Veneto.

Il Prosecco Doc è ufficialmente materia di studio alla Shanghai Trade School.
Grazie all’accordo, unico in Italia, firmato quest’anno tra il Consorzio di tutela del Prosecco e l’istituto cinese, migliaia di giovani iscritti alla scuola e che anelano a diventare professionisti della ristorazione e dell’hôtellerie dal 2016 studieranno anche le bollicine italiane.

Nel programma scolastico verrà infatti inserito un modulo di 14 ore che comprende lezioni relative al territorio di origine, le varietà d’uva, i metodi di produzione, le tecniche di degustazione e, per finire, lo studio degli abbinamenti del Prosecco Doc con i piatti della cucina cinese.

Ottima notizia dunque per incrementare il mercato dell’esportazione italiana verso la Cina che oggi si attesta all’1% dell’export complessivo, pari nel 2014 a 200 milioni di bottiglie di Prosecco.”Far conoscere il nostro Paese attraverso un vino, far apprezzare un vino attraverso il territorio che lo esprime. Questo è il lavoro che stiamo facendo come Consorzio – afferma invce il presidente Stefano Zanette -. La nostra Denominazione che comprende 9 meravigliose province del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, è un territorio incredibilmente ricco di paesaggi incantevoli, di tesori d’arte e cultura e di manifestazioni dell’ingegno umano di inestimabile valore. Deve passare il messaggio che il termine Prosecco designa un territorio, un’area geografica e non un vitigno. In Cina come nel resto del mondo”.

A metà novembre, inoltre, si svolge l’ultimo appuntamento fieristico del 2015 dedicato al mondo del vino, il ProWine Shanghai, dove ampio spazio sarà dedicato proprio al Prosecco nostrano, nell’attesa di Vinexpo Asia-Pacific e Vinexpo Nippon, che torneranno nel 2016.

http://www.fumagallisalumi.it/

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Il puntatore è il solo giudice per il vero Parma

Quantità e qualità sono i parametri da valutare per comprendere lo studio IARC

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT