We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

DEONTOLOGIA

Il punto in cui l’operatività
incontra l'etica.

2 aprile 2015

Adotta una scuola per Expo 2015

Fumagalli partecipa all’iniziativa del MIUR e di Confindustria adottando l’Istituto Parini di Como. 

L’inizio di EXPO è imminente e sarà un’occasione unica per tutti per conoscere e approfondire le tematiche legate all’alimentazione.
Un’opportunità particolarmente ghiotta per i più giovani e molte sono infatti le iniziative nate per facilitare la visita delle scuole all’evento milanese.
Tra queste, spicca quella del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in accordo con Confindustria, dal nome “Adotta una scuola per l’EXPO 2015” all’interno del programma www.togetherinexpo2015.it.

L’invito dell’associazione industriale ai propri iscritti è di partecipare autonomamente, o in cordate tra aziende, per aiutare gli istituti scolastici italiani e stranieri con sostegni economici, volti a creare dei ponti tra diverse aree del paese. Una richiesta alla quale Fumagalli Industria Alimentare spa non si è sottratta, adottando l’Istituto Parini di Como, rinnovando un impegno fattivo con il mondo della scuola, dimostrato in molteplici iniziative volte a intensificare i rapporti tra mondo della scuola e del lavoro.

Il contributo delle aziende non si limita però solo alla mera forma economica, ma si sviluppa attraverso un supporto alla progettualità, per individuare itinerari tematici che collegano le aree e i padiglioni di EXPO Milano 2015. Tra gli appuntamenti da non perdere, ci sarà la “Mostra sull’alimentazione industriale sostenibile”, presentata in anteprima alla stampa da Fiorenzo Galli, Direttore Generale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia. Collocata nel Cardo Sud-Est, all’interno del Padiglione Italia, mostrerà come sia possibile ottenere prodotti alimentari sicuri, di qualità, a prezzi accessibili e in quantità sufficiente per tutti, grazie all’industria e alle sue tecnologie, rispettando l’ambiente. 900 mq sviluppati su due livelli, con attrazioni creative che grazie al supporto della multimedialità, illustreranno la filiera agroalimentare, dal seme al piatto. Un’esperienza emozionale individuale e collettiva ai cui gli studenti sono invitati a partecipare per comprendere il meglio del made in Italy che si affetta, si versa, si trasforma e rende nota l’Italia nel mondo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Formazione costante per i dipendenti
La difesa del Made in Italy parte dalle scelte degli imprenditori

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT