We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

SICUREZZA

La tranquillità
di chi acquista e consuma
è puro orgoglio aziendale.

30 novembre 2014

Cambiano le abitudini degli italiani sul cibo

Non è solo una questione di prezzo.

Sebbene la pesante crisi economica abbia indebolito le disponibilità degli abitanti del Belpaese, le scelte degli italiani in fatto di cibo continuano a non basarsi esclusivamente
sul costo degli alimenti, ma soprattutto sulla loro qualità.
I numeri di una ricerca dell’istituto Demòpolis parlano chiaro: 9 italiani su 10 si dichiarano interessati ai temi della qualità del cibo e al rapporto tra alimentazione e salute. Questa
tendenza cresce in particolare nelle donne e tra gli over 54; segno molto importante tenuto conto che in Italia continuano a essere soprattutto le donne “a fare la spesa” e che,
erroneamente a quanto si pensi, non sono solo le nuove generazioni quelle attente ai temi dell’alimentazione.

Ma come cambiano le percentuali?
Al 68% degli intervistati che continuano a leggere prima di tutto il prezzo, si avvicina il 62% che cerca la qualità e il 59% che verifica la provenienza geografica; un pubblico attento e
consapevole, che non getta nel carrello il primo prodotto che gli capita sotto agli occhi.
Questa consapevolezza alimentare è probabilmente frutto della maggior attenzione dei mass media alle tematiche dell’alimentazione e il tanto parlare di OGM, sui quali la netta
maggioranza degli italiani sono contrari: tanto che il 90% del pubblico correttamente informato su questa tematica si dichiara non disponibile all’acquisto di prodotti che li contengono.

Dato molto interessante è anche il rapporto con l’etichetta e le informazioni contenute.
Solo il 12% infatti dichiara di non prestarvi alcuna attenzione, mentre il 19% lo fa sempre e il 47% spesso. Se ne deduce che un’etichetta chiara, comprensibile e ricca di informazioni
è per 2 italiani su 3 un aiuto importante nella scelta tra i prodotti acquistabili.
Cambiano le abitudini e il consumatore diventa sempre più attento ed esigente, strumenti di trasparenza e una comunicazione chiara e puntuale sono le fondamenta per il futuro di
un’azienda agroalimentare.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
La sicurezza alimentare dipende dalla rapidità di reazione

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT