We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

SICUREZZA

La tranquillità
di chi acquista e consuma
è puro orgoglio aziendale.

9 novembre 2015

Contare le calorie e consumare cibi a basso contenuto di grassi non sempre aiutano a dimagrire

Ci sono alcuni comportamenti che consideriamo indispensabili per una dieta che spesso portano a risultati opposti.

Mangiare sempre gli stessi cibi, in modo ripetitivo, anche quando si tratta di alimenti privi di grassi e con apporto di poche calorie, non comporta automaticamente una perdita di peso.
A conferma di questa tesi arrivano ben due differenti studi: il primo, dell’Institute of Food Technologists, evidenzia come una dieta limitata riduca il numero di batteri buoni che vivono nell’intestino e che sono, tra l’altro, responsabili del controllo dell’appetito, del senso di sazietà e dei livelli di zucchero nel sangue.

Il secondo, della Cornell University Food and Brand Lab, ha dimostrato che i mangioni che prediligono prevalentemente cibi esotici e insoliti, ingrassano meno rispetto a chi segue sempre la medesima dieta. Un altro comportamento che può spingere a mangiare di più, è scegliere sempre cibi con poche calorie: il rischio è di mangiare alimenti meno salutari e, soprattutto, assumendo meno calorie del necessario il corpo entra spontaneamente in modalità “fame”, rallentando il metabolismo e bruciando muscoli anziché grasso.
Inoltre, molte ricerche hanno dimostrato che chi sceglie esclusivamente prodotti senza grassi, tendenzialmente è poi portato ad avere maggiore necessità di carboidrati. E se eliminare dalla dieta i carboidrati fa perdere peso, i chili aumentano immediatamente appena vengono reintrodotti.

Anche acquistare cibi attirati dalle scritte “basso contenuto di grassi”, “sano”, “in forma”, riportate sulle confezioni, ha effetti controproducenti perché, come è stato dimostrato da uno studio pubblicato sul Journal of Marketing, spingono da un lato a mangiare di più e, dall’altro a fare meno esercizio fisico, come se il cibo fosse un sostituto del lavoro aerobico.

Così come alimentarsi di verdure e cibi ritenuti “buoni” per dimagrire, spesso porta a gratificarsi con strappi alla regola controproducenti che sortiscono l’effetto opposto e fanno ingrassare. Il miglior modo per dimagrire è optare per un’alimentazione varia, sana ed equilibrata.
L’organismo umano ha bisogno di tutti i tipi di nutrienti per funzionare correttamente. Alcuni sono essenziali a sopperire il bisogno di energia, altri ad alimentare il continuo ricambio di cellule e altri elementi del corpo, altri a rendere possibili i processi fisiologici, altri ancora hanno funzioni protettive.

http://www.fumagallisalumi.it/

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Parola d'ordine: biosicurezza
Bere molta acqua tutti i giorni fa bene?

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT