We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

FILIERA

Un approccio pionieristico,
nato con il nome Fumagalli.

22 ottobre 2015

La filiera Fumagalli si aggiorna e si innova

La filiera controllata, fiore all’occhiello dell’azienda alimentare lombarda, evolve e si specializza con due nuovi obiettivi: “biologico” e “animal welfare”.

La filiera Fumagalli è il frutto di un progetto di gestione e controllo informatizzato su tutte le fasi, alla ricerca della trasparenza assoluta applicata a tutti i passaggi di lavorazione: centro genetico, allevamenti e mangimi, macello, trasformazione e stagionatura dei salumi. Il controllo minuzioso sulla qualità dell’alimentazione dei suini Fumagalli, l’attenzione al benessere animale e alla tutela dell’ambiente sono frutto del lavoro costante dei tecnici aziendali: un’attività articolata, che non si limita alla tracciabilità, ma che analizza costantemente tutti i processi, costruendo una filiera unica in Italia e con poche simili in Europa. Il tutto nel rispetto della grande tradizione dei salumi italiani.
Per non adagiarsi sugli allori e consci che solo l’evoluzione e l’innovazione siano le garanzie della qualità, Fumagalli ha deciso di introdurre due nuove specializzazioni di filiera: una “bio” di proprietà e una “animal welfare”, evoluzione della menzione d’onore ricevuta dalla Onlus italiana Compassion in World Farming (CIWF).
Già dal 2006 Fumagalli ha introdotto una linea di prodotti BIO certificata bioagricert, limitandosi però alla lavorazione e alla stagionatura dei salumi, ora ha deciso di sviluppare una filiera bio propria, applicando i processi e la qualità della filiera Fumagalli alla produzione “bio”, certa del fatto che nessuno più di Fumagalli stessa, possa rispettare tutti gli adempimenti richiesti da una filiera totalBio.
Il 9 giugno scorso Fumagalli ha ricevuto una menzione speciale per il trattamento della scrofe negli allevamenti di proprietà. Il premio CIWF ha, nei propri intenti, la volontà di innescare nei vincitori un percorso virtuoso per progredire e ampliare gli standard di benessere per gli animali di allevamento. Fumagalli ha deciso di accettare la sfida e di specializzare una terza filiera “animal welfare”, applicando tutti quegli accorgimenti che possono allinearla ai dettami del benessere animale.

http://www.fumagallisalumi.it/filiera/

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Quantità e qualità sono i parametri da valutare per comprendere lo studio IARC
A protezione dei più nobili vini europei un'alleanza tra antiche famiglie

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT