We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

SOSTENIBILITÀ

Massimo impatto sui consumatori,
minimo impatto sull’ambiente.

29 giugno 2015

L’agricoltura biologica combatte la moria degli insetti impollinatori

Per i cultori del bio una nuova conferma: il metodo biologico non solo riduce i rischi per le api ma ne incentiva il ripopolamento.

Persino Sherlock Holmes si era interrogato sulla scomparsa delle api e sulla preoccupante conseguenza che avrebbe causato sul mondo agricolo, ribaltandone le sorti in maniera devastante.  Einstein stesso, riguardo all’ipotesi di privare i fiori della presenza dei loro più importanti traghettatori di nettare e polline, prevedeva un disastro di ingente portata che avrebbe accelerato la scomparsa del genere umano.

Perché le api stanno scomparendo? Grazie a una sofisticata capacità di orientamento che la rende una bussola alata, ogni ape è in grado di allontanarsi dal proprio alveare per molti chilometri, senza mai perdere la strada di casa.

Un famosissimo Etologo, Giorgio Celli, ha scritto un meraviglioso trattato dal titolo: La mente dell’ape. Circa all’estinzione di questo insetto, ha esposto la sua teoria in modo molto commovente, ma al tempo stesso drammatico. Gli insetticidi in agricoltura sconvolgono le coordinate delle api, ne hanno drogato e assopito le menti ed essendo insetti in grado di vivere solo in comunità, perdendo la loro mappa interna per rientrare all’arnia, muoiono di solitudine. Ecco perché l’agricoltura biologica, che non usa prodotti chimici per contrastare la minaccia dei parassiti delle piante, garantisce non solo il benessere di questi eccezionali impollinatori, ma anche il loro ripopolamento.

Ai pesticidi tossici, insetticidi, erbicidi, fungicidi e neonicotinoidi, l’agricoltura biologica preferisce il sostegno e la salute dell’ecosistema, la tutela dell’habitat e della biodiversità. Inoltre uno degli obiettivi delle aziende agricole biologiche è incentivare la varietà di piante sul territorio, questo fattore aumenta in maniere consistente il ripopolamento delle api. L’intervento efficace di una politica agricola che possa riportare la crescita degli insetti impollinatori è fondamentale per il pianeta, perché secondo The Organic Center negli ultimi anni c’è stata invece una diminuzione allarmante.

Quindi le pratiche dell’agricoltura biologica rappresentano non solo una speranza certa, ma anche una soluzione felice che può essere integrata da parte di tutte le aziende agricole.

http://www.fumagallisalumi.it/bio/

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Le pecore danno una mano agli agricoltori bio americani
Come siamo messi con le energie rinnovabili?

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT