We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

SICUREZZA

La tranquillità
di chi acquista e consuma
è puro orgoglio aziendale.

9 ottobre 2015

Riconoscere di avere un problema di peso è il primo passo per affrontarlo e risolverlo

Aumenta tra gli italiani la consapevolezza che l’obesità comporta rischi per la salute.

L’obesità, almeno nel 30% dei casi, è causata da fattori genetici, psicologici e socio-ambientali ma, per il restante 70% della popolazione, obesità e sovrappeso sono la conseguenza di uno squilibrio tra energia introdotta e consumata e, in ogni caso, l‘eccesso ponderale è causato da uno squilibrio fra assunzione calorica e spesa energetica a favore della prima. In sostanza si mangia di più di quello che si dovrebbe.
L’obesità rappresenta un importante fattore di rischio per la salute di ogni età e si può associare alla precoce comparsa di malattie quali diabete di tipo 2, ipertensione, iperlipidemia con conseguente precoce esposizione ai principali fattori di rischio per le malattie cardiovascolari e alcuni tipi di tumori.
Secondo una recente ricerca realizzata da Nielsen, società leader nelle analisi di mercato, un italiano su due pensa di avere dei chili di troppo. E se da un lato aumentano le persone con peso eccessivo, dall’altro sono sempre di più anche coloro che scelgono di fare attenzione alla qualità della propria alimentazione e alla forma fisica. Dall’analisi emerge che il 57% degli italiani si considera sovrappeso e il 53% (era il 46% nel 2011) vorrebbe dimagrire. Le donne sono meno soddisfatte degli uomini del proprio peso. Per ciò che concerne le strategie per dimagrire, si legge nella ricerca, il 75% intende cambiare la dieta, il 73% fare esercizi fisici. Tra i cambiamenti più diffusi nella dieta, la lotta ai grassi rimane la priorità assoluta con il 64% delle risposte. Quello del cibo come fonte di benessere è un trend in crescita, che offre vantaggi non solo ai consumatori ma anche a produttori e distributori. E’ necessario che questi ultimi siano consapevoli del cambio di mentalità dei consumatori e mettano in atto politiche di sviluppo di nuovi prodotti.
Il passaggio al nuovo tipo di alimentazione non può considerarsi scontato, sia dal punto di vista dell’offerta che da quello della domanda. Occorre intraprendere un percorso culturale, che porti all’adozione di modelli nutrizionali sempre più sostenibili e in sintonia con i trend demografici che contraddistinguono il nuovo millennio.
Innovare e investire sulla diffusione di prodotti che forniscono benefici legati alla salute è dunque una strategia vincente, ma è necessaria anche una comunicazione chiara e trasparente per raggiungere il consumatore con un messaggio credibile e verificabile: non solo etichette, ma anche un impegno diretto del produttore e del distributore possono portare un valore aggiunto.

http://www.fumagallisalumi.it/

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Cleanrooms per combattere le contaminazioni
Garantire sicurezza e qualità dei prodotti con controlli scrupolosi in tutti i processi di lavorazione

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT