We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

SICUREZZA

La tranquillità
di chi acquista e consuma
è puro orgoglio aziendale.

21 aprile 2017

Salumi e sport

Nelle giuste quantità gli affettati possono essere un alleato nell’alimentazione dell’atleta.
“Buono a sapersi” a cura di Jessica Lops (Dietista)  

Praticare sport richiede un’alimentazione equilibrata e attenta, poiché essa contribuisce a migliorare la performance sportiva e il recupero dopo l’esercizio. A livello dilettantistico, i fabbisogni nutrizionali in calorie e nutrienti vengono tranquillamente soddisfatti rispettando le norme di una sana alimentazione, valida per tutta la popolazione.

Coloro che invece si allenano con buona regolarità e intensità, necessitano invece, oltre a un sano stile di vita, anche d’integrazioni nutrizionali, ossia quote caloriche aggiuntive derivanti soprattutto da un supplemento di carboidrati e proteine. Un’ora di attività fisica intensa, infatti, può comportare un aumento del dispendio energetico di un range compreso fra le 400 e 900 kcal, in relazione al grado di allenamento, alla durata, all’intensità e alla tipologia degli esercizi da effettuare.

Gli affettati sono da sempre un grande dilemma nelle diete, ancor più nella tavola dello sportivo. In realtà nelle giuste quantità gli affettati possono essere un alleato nell’alimentazione dell’atleta.

La maggior parte dei salumi, in particolare quelli stagionati quali prosciutto crudo e bresaola, contiene un elevato quantitativo di minerali biodisponibili, come ad esempio il ferro che, essendo in forma EME, si lega ai globuli rossi e viene così assorbito quasi completamente dal nostro organismo. Tra i minerali presenti troviamo anche il rame, lo zinco e il selenio.

Nei salumi sono inoltre contenute anche le vitamine del gruppo b, tra cui la vitamina B1, B2, PP, B12 e la vitamina E. Tra queste, la più importante è certamente la vitamina B12, non presente nei vegetali, ma necessaria alla formazione di globuli rossi, al buon funzionamento del sistema nervoso e alla prevenzione delle malattie arteriosclerotiche.

Tra i salumi, sicuramente quello più indicato per uno sportivo è la bresaola.

Esso è infatti l’affettato con il minor apporto di grassi, con il maggior apporto di ferro in forma eme e di leucina. La leucina è un aminoacido funzionale per uno sportivo poiché la sua presenza nel sangue contribuisce al recupero e al mantenimento del tono muscolare.

Per questo motivo è consigliabile assumere quest’alimento dopo un allenamento aerobico inteso o dopo allenamenti volti ad aumentare la forza muscolare.

Sì dunque agli affettati, purché consumati sempre con moderazione all’interno di un sano regime alimentare.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Alimentazione infantile e salumi
Salumi e dieta mediterranea

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT