We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

FILIERA

Un approccio pionieristico,
nato con il nome Fumagalli.

18 novembre 2016

Un simposio scientifico sul ruolo della carne nell’alimentazione dell’uomo

L’uomo può prescindere dal consumo di carne? E il suo consumo è compatibile con l’ambiente?

“Il ruolo della carne nell’alimentazione umana” è stato il titolo del simposio scientifico romano che ha raccolto diversi interventi volti ad analizzare il rapporto tra l’uomo e il cibo. Un’ampia panoramica che ha spaziato dalla genetica, alle scienze dell’alimentazione, passando dal sociale.
Sono stati quattro i momenti di discussione: “L’importanza nutrizionale della carne e dei prodotti animali”, “La carne: quale ruolo nell’evoluzione della specie umana”, “Media e alimentazione: siamo quello che leggiamo?
Il caso della carne”
 e “Il ruolo della carne in una dieta equilibrata: il parere delle società scientifiche italiane”.

Tom Brenna – Professore di Nutrizione Umana e di Chimica, Scienze Nutrizionali, della Cornell University di New York USA – ha ricordato la natura biologica dell’uomo sostenendo che: “Coloro che discendono da onnivori hanno una maggiore probabilità di essere portatori di geni che richiedono un consumo di carne e pesce per stare in salute e per questo la loro dieta richiede l’apporto di questi alimenti”.

Più di taglio evoluzionistico il contributo del professor Vaclav Smil, dell’Università di Manitoba, in Canada, che ha rilevato come il consumo di carne sia stato un tassello importante della nostra evoluzione, senza dimenticare l’importanza di trovare una soluzione per mantenere un consumo sostenibile.

Il Presidente del Comitato Nazionale Sicurezza Alimentare ha sottolineato i rischi della mancanza di strumenti per interpretare correttamente l’informazione scientifica accessibile attraverso i mass media, con conseguenze che possono essere incontrollabili e pericolose.

Il simposio si è concluso ribadendo il valore di una dieta equilibrata e varia. Una dieta come quella Mediterranea in cui trovano spazio tutte le tipologie di alimenti in modo bilanciato, per garantire salute e benessere, senza dimenticare il ruolo sociale e psicologico che l’alimentazione comporta.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Il traguardo per il 2020 sono i 50 miliardi di euro
Otto fasi per ottenere un Prosciutto Cotto “da far godere le papille gustative”

Comments are closed.

Top
LOADING CONTENT